Il Progetto “I Fiori di Ravenna”

LA STORIA

Nel 2011 Linea Rosa ha sviluppato il progetto “I FIORI DI RAVENNA” – “Ravenna città amica delle donne”, in collaborazione con il Centro Internazionale di Documentazione sul Mosaico del Museo d’Arte della città e CNA, con l’intento di unire il mondo del volontariato con quello dell’arte.

Linea Rosa è un’associazione di volontariato, nata il 2 dicembre 1991, a Ravenna, a difesa e sostegno delle donne in difficoltà che subiscono violenza psicologica, economica, fisica, sessuale, assistita, mobbing e stalking.

Dal 2000 ad oggi, l’associazione ha rinnovato tre convenzioni con il Comune di Ravenna, approvate, unico caso in Italia, sempre all’unanimità dal Consiglio Comunale. La compattezza che tutte le forze politiche hanno dimostrato nei confronti della lotta alla violenza contro le donne, conferma che Ravenna è una “Città amica delle donne”.

Partendo da questo presupposto dal 2013, è stato presentato Il Progetto “I FIORI DI RAVENNA – RAVENNA CITTA’ AMICA DELLE DONNE” che, coinvolgendo tutti i maestri mosaicisti ravennati nella realizzazione di un simbolo concreto, possa testimoniare l’attenzione della città nei confronti delle donne in difficoltà.

IL SIGNIFICATO

Ravenna è considerata la Capitale del mosaico, ma custodisce i propri capolavori all’interno dei suoi Monumenti antichi, dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, oppure nei suoi Musei: la Domus dei tappeti di pietra, il MAR e TAMO. Pur essendo unica al mondo per qualità e quantità delle opere musive, girando per le vie della città, non si coglie a sufficienza la presenza dei mosaici.

Ravenna, inoltre, può vantare un impegno civile, coraggioso e lungimirante nel promuovere la causa della difesa e del sostegno alle donne che hanno subito o subiscono violenza.
Un impegno che assume un valore ancora più grande se pensiamo ai dati sempre più allarmanti di questi ultimi anni sul fenomeno del femminicidio.

Ci piacerebbe che Ravenna, famosa in tutto il mondo per il suo patrimonio artistico, fosse riconosciuta anche come città “amica” delle donne e ci piacerebbe che questo segnale fosse recepito anche da tanti ravennati in modo simbolico.

Il fiore in mosaico, fino ad oggi simbolo del ricordo delle donne vittime di violenza diviene segno di benvenuto rivolto a tutti coloro che visitano la città del mosaico amica delle donne.